Diabete, le migliori ricerche si confrontano a Cagliari

Dal pane senza colesterolo alla tecnologia: domani (ore 18) al Ghetto il viaggio nell'Italia della salute

| di red
| Categoria: Attualità
STAMPA

Il viaggio nell'Italia che innova sulla salute fa tappa a Cagliari. Grazie a#5innovazioni, il contest promosso da Sanofi Italia per far emergere le migliori pratiche sul diabete, domani conosceremo le storie di innovazione che legano territorio e salute: idee di startup e pazienti nate in Sardegna.

Appuntamento domani, martedì 10 maggio, alle ore 18 presso Il Ghetto in via Santa Croce 18 a Cagliari. A confronto associazioni di pazienti, community, startupper, innovatori. Come l’associazione Diabete Zero finalista a #5innovazioni con il pane che fa bene, e riduce colesterolo totale e glicemia. E Alice Soru, ideatrice e responsabile di Open Campus, lo spazio di Tiscali dedicato alle nuove idee. O Chiara Saba e Amit Kumar di Yenetics, il primo test prenatale non invasivo per le malattie rare. E ancora Alessandra Farris di IntendiMe, il sistema che permette alle persone con problemi di udito di rilevare tutti i suoni della casa, segnalati dal proprio smartphone, tablet o dispositivo da polso. E Giovanni Baldus di Helpy Autismo, il servizio di teleriabilitazione che consente di gestire terapie, consulti e formazione da remoto.

Con loro Simone Mocci, giovane pallavolista con diabete, Carlo Pahler di Unica Radio eAlessandro Ligas di TTecnologico. Interverranno anche: Giuseppe Sechi (direttore generale dell'Assessorato Sanità Regione Sardegna) e Maria Ibba (direttore generale Agenzia LAORE Sardegna). E per finire scopriremo i numeri della ricerca regionale realizzata da GFK sui pazienti con diabete in Sardegna.

red

Contatti

redazione@cagliariquotidiano.net
redazione@cagliariquotidiano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK