Un sogno in bianco e nero per Andrea

Appello per Andrea Calabrò, giovane tifoso juventino affetto da distrofia di Duchenne

| di Angelo Ciardullo
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Andrea è un ragazzo di Sant’Antioco con una grande passione per la Juventus. Ha 37 anni, e da oltre uno è costretto a letto da un intervento di tracheotomia al quale ha dovuto sottoporsi per via del male che da lunghi anni lo affligge: la distrofia di Duchenne. Una malattia neuromuscolare degenerativa dell’infanzia contro la quale il giovane antiochese lotta caparbiamente con il sostegno di papà Angelo e mamma Maria.

Ha un grande desiderio, Andrea: assistere a una partita della Vecchia Signora allo Juventus Stadium. La società bianconera ha già in parte esaudito questo sogno mettendogli a disposizione i biglietti per l’incontro casalingo contro la Roma in programma per il prossimo 17 dicembre.

Ma tra Andrea e Torino c’è un mare di ostacoli economico-logistici. Ad assistere il giovane tifoso juventino nel suo viaggio verso la città della Mole sarebbero necessari un’ambulanza attrezzata, quattro operatori, un infermiere e il dottore. Un’ambulanza di Sant’Antioco si è già offerta per accompagnarlo all’aeroporto di Cagliari Elmas il giorno prima della partita. In aereo Andrea avrebbe bisogno di quattro posti per poter viaggiare in barella. L’albergo nel capoluogo piemontese è già stato contattato, ma occorre un bonifico per evitare di perdere la prenotazione.

Per far sì che tutto questo si realizzi, si rendono necessari almeno cinquemila euro. E il solo sforzo dei genitori – per quanto grande possa configurarsi – non può bastare. La la famiglia Calabrò ha perciò deciso di lanciare un appello, immediatamente raccolto e rilanciato dal presidente dello Juventus Club di Sestu (Ca) Giancarlo Murgia, per una raccolta fondi da destinare a quello che mamma Maria definisce il “regalo più bello che possiamo fare ad Andrea”.

Chiunque voglia aiutare Andrea a coronare il suo piccolo grande sogno può donare il proprio libero contributo versando una quota sul conto della famiglia Calabrò-Dessì presso il Banco di Sardegna. Questo l’IBAN: IT25U0101543981000000000520.

Angelo Ciardullo

Contatti

redazione@cagliariquotidiano.net
redazione@cagliariquotidiano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK