Ennesimo scippo in viale Fra' Ignazio. I residenti: "Noi lasciati soli"

Giovane donna derubata del cellulare da due uomini di nazionalità straniera

| di Angelo Ciardullo
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Stava rientrando a casa parlando al telefono con la madre quando due uomini di nazionalità straniera l'hanno aggredita portandole via il cellulare. E' accaduto questa sera intorno alle 20:30 in viale Fra' Ignazio, a pochi passi dall'Istituto Salesiano Don Bosco. M.G.M., giovane commessa, ha provato a opporre resistenza agli aggressori che cercavano di rubarle lo zaino ma nulla ha potuto fare per salvare il telefono che aveva in mano. I due uomini - probabilmente di nazionalità algerina, a detta della vittima - si sono immediatamente dileguati fuggendo in direzione di via Tigellio. Rientrata a casa, la donna ha contattato un amico carabiniere, che ha raccolto telefonicamente la sua denuncia.

 Ancora sotto shock, la vittima ha dichiarato: "Non è la prima volta che in questa via si verificano episodi simili. La quasi totale assenza di illuminazione e di controlli da parte delle forze dell'ordine stanno trasformando questa tranquilla zona residenziale in un luogo estremamente pericoloso. Faccio appello al sindaco Zedda e a tutte le autorità perché i controlli in zona vengano intensificati, almeno nelle ore notturne". Al coro si aggiungono molti residenti del quartiere di Stampace, scoraggiati dal continuo ripetersi di scippi nel quartiere: "La sera non si può più uscire, ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni".

 

 

Angelo Ciardullo

Contatti

redazione@cagliariquotidiano.net
redazione@cagliariquotidiano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK