LA PROMETEO AITF ONLUS ALLO “SCANO” DI MONSERRATO

Passa per le scuole il messaggio sull'importanza della donazione d'organi

| di Redazione
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Sabato prossimo l’associazione incontrerà gli studenti dell’Istituto tecnico-industriale per parlare di donazione e trapianto di organi. Prosegue, nel frattempo, anche l’attività volta a far conoscere a comuni e abitanti della Sardegna il progetto “Una scelta in Comune”.

Anche quest’anno la Prometeo Aitf Onlus, associazione di trapiantati di fegato e pancreas della Sardegna, desidera incontrare gli studenti dell’Istituto tecnico-industriale “D. Scano” di Monserrato. L’incontro avverrà sabato prossimo, 20 febbraio 2016, e avrà inizio alle ore 10.30 con la proiezione del filmato “T.V.D. (Ti Voglio Donare)”, realizzato dal Ministero della Salute - Centro nazionale trapianti (CNT).

 A rispondere ai quesiti dei ragazzi e a fornire approfondimenti scientifici sulla donazione e sul trapianto di organi saranno alcuni medici del Centro regionale trapianti (CRT). I volontari della Prometeo, invece, racconteranno la loro esperienza personale di trapiantati e testimonieranno con la loro presenza che davvero il trapianto è vita.

 Parallelamente alla sensibilizzazione dei giovani con incontri nelle scuole, l’associazione è impegnata a promuovere la cultura della donazione anche tramite la collaborazione con i comuni. Oltre ad organizzare le “tradizionali” assemblee pubbliche, la Prometeo sta promuovendo l’attuazione e la conoscenza del progetto del CNT “Una scelta in Comune” e delle norme di legge che prevedono l’attivazione, presso l’anagrafe comunale, del servizio che consente ai cittadini di dichiarare, al momento del rilascio o del rinnovo della carta di identità, la propria volontà di donare gli organi in caso di morte.

Da ultimo, il 29 gennaio 2016 l’associazione ha organizzato con il Comune di Pula, che ha già deliberato di attivare il servizio, un’assemblea pubblica volta a sensibilizzare la popolazione locale. Inoltre, la settimana scorsa, l’associazione ha incontrato il sindaco di Sestu Paola Secci e l’assessore comunale alle Politiche sociali Eliseo Zanda per programmare attività volte a informare i residenti sul fatto che anche presso questo Comune è già possibile dichiararsi donatori. Tra le attività concordate rientra, in particolare, l’organizzazione di un’assemblea pubblica, che si terrà il mese prossimo.

IL PRESIDENTE
Giuseppe Argiolas

 

Redazione

Contatti

redazione@cagliariquotidiano.net
redazione@cagliariquotidiano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK