La Base: da Cagliari parte la nostra corsa per la Sardegna

Affollata assemblea a Pirri con eletti e assessori dell'area metropolitana

| di Nicola De Echeverria
| Categoria: Politica
STAMPA

Il punto dopo le elezioni, che hanno segnato un enorme successo della Base a Cagliari, quarta forza politica dopo Pd, Psdaz e Sel. Ma anche la necenssità di confrnantarsi e analizzare la situazione politica in Regione. 

Lunedì  1 agosto, presso l’associazione culturale Honebu a Pirri, si è svolta l’assemblea metropolitana del movimento La Base, presieduta dal coordinatore del capo di sotto Claudio Cugusi. Nonostante la temperatura alta e l’avvicinarsi della pausa estiva, sono decine le persone, militanti e simpatizzanti che hanno voluto partecipare ad un’assemblea ricca di argomenti. Numerosi gli interventi e i temi affrontati. Dopo una rapida analisi del voto su Cagliari e Monserrato, che certifica il grande risultato ottenuto dal movimento, il coordinatore ha ceduto la parola a Marzia Cilloccu, neo assessore alle Attività produttive e turismo del comune di Cagliari,  che ha sottolineato  l'importanza dell'unità della maggioranza ma anche il ruolo della Base nella giunta Zedda 2.0; un movimento che è passato dall’essere un soggetto propositivo a una vera forza di governo capace di incidere su quelle politiche economiche cittadine e dell'area metropolitana. Dice l'assessore: "Siamo orgogliosi del ruolo ricevuto e sappiamo che c'è molto da fare per far crescere ancora il turismo a Cagliari. Ma la sfida non ci spaventa: cominciamo dalle crociere e dai commercianti, ai quali offriamo democrazia partecipata e ascolto. Ma in cambio chiediamo  amore per la città, accoglienza e rispetto delle regole che scriveremo assieme".

Anche Lino Bistrussu, capogruppo in Consiglio comunale del neonato gruppo “La Base - Partito dei Sardi", ha fornito una visione di come sarà Cagliari nei prossimi anni: più turismo, più commercio e più disponibilità dell’amministrazione comunale nei confronti degli esercenti. Bistrussu , classe 48’, storico commerciante di Cagliari, ha costituito il gruppo con Roberto Tramaloni, eletto nel partito dei sardi di Franciscu Sedda. Un’intesa importante che rappresenta l’inizio di un percorso politico comune, e che vede ancora una volta Cagliari come primo laboratorio di sperimentazione.

Per Quartu sono intervenuti Riccardo Saldì e la consigliere di maggioranza Valeria Piras, e per Monserrato Rita Mameli. Numerosi gli interventi da parte del pubblico, che con grande ottimismo aspetta dagli eletti e dai nominati della base delle soluzioni concreti ai problemi della zona metropolitana. La base c’è, e adesso cominciano a vedersi anche le altezze.    

 

Nicola De Echeverria

Contatti

redazione@cagliariquotidiano.net
redazione@cagliariquotidiano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK