"Gigi Riva", partono i lavori per la scuola calcio

A San Bartolomeo il cantiere: dopo 41 anni il sogno del campione si realizza

| di Bruno Ollano
| Categoria: Sport
STAMPA

Dopo quarant'anni il sogno si realizza e il campo della scuola calcio Gigi Riva finalmente sarà una realtà. A San Bartolomeo, nella grande area a fianco allo stadio Sant'Elia che la Regione assegnò in concessione al campione rossobù.

Dunque, inizieranno la prossima settimana i lavori di sistemazione dell'area in vista dell'apertura del cantiere. Il progetto non è stato ancora presentato ma è sicuro che la società sportiva di Riva, che ha come direttore tecnico Daniele Cortis, realizzerà almeno un campo in sintentico da calcio a 11 oltre agli spogliatoi e agli spazi per la socialità dei ragazzini. Tre generazioni di pallone e pettorine, visto che la "Gigi Riva" quest'anno spegnerà la quarantunesima candelina.  

Il cantiere, finanziato dal Credito sportivo, costringerà probabilmente il parco viaggiante Matherland a trovare una nuova sede per i giochi, che di solito arrivano a Cagliari nel periodo di Natale e in tutti questi anni sono stati ospitati gratuitamente proprio dall'associazione sportiva di Riva a San Bartolomeo. Ma il problema è già stato segnalato al Comune, che sta cercando un'altra area idonea.

L'area sulla quale sorgerà la nuova scuola calcio era stata concessa al campione da Luigi Cogodi, allora assessore comunista agli Enti locali, con lo scopo di realizzare un centro di addestramento allo sport e al calcio in particolare, aperto a tutti i bambini di Cagliari. E così è stato: dalla scuola "Gigi Riva", prima al campo delle Saline e poi in quello di via Schiavazzi, sono usciti migliaia di ragazzini e qualche professionista del pallone. 

Bruno Ollano

Contatti

redazione@cagliariquotidiano.net
redazione@cagliariquotidiano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK