Cagliari: che la festa sia la nostra!

I rossoblù di Lopez fanno visita al Parma al Tardini per la diciottesima gara di campionato in occasione dei festeggiamenti per il centenario dal club emiliano

| di Davide Zedda
| Categoria: Sport
STAMPA

Sedicesima giornata di campionato. Il Cagliari, reduce dall’ennesima rimonta, questa volta vittoriosa contro il Genoa domenica al Sant’Elia, va ora in scena al Tardini di Parma per cercare continuità contro gli emiliani, in quella che è tradizionalmente una gara difficile e che lo diventa ancor di più considerando che il Parma festeggia proprio contro il Cagliari il suo centesimo compleanno. Compito del Cagliari sarà quello di cercare di rovinare la festa ai padroni di casa.

Casa Cagliari

Assente Conti per squalifica, Ibarbo fermo per infortunio, Eriksson non al meglio. Lopez dovrebbe non poter avere dubbi in linea mediana dove quasi certamente giocheranno Nainggolan, Ekdal e Dessena.
In settimana Nenè ha fatto molto bene durante gli allenamenti. Tuttavia per il reparto offensivo non ci dovrebbero essere dubbi sull’impiego del ritrovato magico Sau e di Pinilla. Dietro le punte giocherà Cossu. La difesa a comprenderà Astori e Rossettini centrali, Pisano a destra, Murru – fresco di chiamata in under 21 – riprenderà il suo posto in posizione di terzino sinistro.

Gli avversari

Squadra ostica il Parma, come tutte le squadre guidate dal buon Donadoni. Stessi punti del Cagliari in classifica (18), in casa ha totalizzato tre vittorie, tre pareggi e due sconfitte. Ha realizzato 13 reti ne ha subite 12. Non proprio irresistibili. Occhio però alle facili illusioni: il Parma come detto festeggia il centenario e avrà una spinta in più sia dal pubblico che da tutto l’ambiente, vorrà vincere sia per festeggiare, sia per staccare il Cagliari in classifica e portarsi decisamente fuori dalle zone calde della classifica. E poi il Parma è una buona squadra. Donadoni ha comunque i suoi problemi: Senza Parolo, out per squalifica e con Gargano in fortissimo dubbio, tre sono le scelte di Donadoni per completare un centrocampo che vedrà Marchionni confermato in cabina di regia. Munari, Valdes e Acquah. Il ghanese dovrebbe avere il posto certo, vista anche la buona prova di domenica a San Siro, per cui la scelta si riduce ai muscoli di Munari o alla classe di Valdes, col primo favorito. Il Cagliari dovrà stare attento soprattutto agli attaccanti a disposizione di Donadoni. Giocheranno dal primo minuto Cassano – per il quale non è necessaria alcuna presentazione – l’imprevedibile Biabiany, il talentuoso Sansone. In difesa giocherà l’ex Gobbi, al suo fianco giocatori di esperienza e livello come Lucarelli, Paletta e Cassani, in porta l’ottimo Mirante. Nel centrocampo a tre disegnato da Donadoni, occhio alla cabina di regia assegnata a Marchionni.

I precedenti

Decisamente favorevoli agli emiliani, i precedenti a Parma tra la squadra di casa e i sardi recitano così: 2 sole vittorie sarde (della serie non c’è due senza tre), soltanto 3 i pareggi, ben 12 le vittorie del Parma. 37 sono i gol per i padroni di casa, appena 17 quelli rossoblù.

Le probabili formazioni

Parma (4-3-3): Mirante; Cassani, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Acquah, Marchionni, Munari; Biabiany, Cassano, N. Sansone. All.: Donadoni
Cagliari (4-3-1-2): Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Nainggolan, Ekdal; Cossu; Pinilla, Sau. All.: Lopez

Arbitro: Sig. Tommasi

Fischio d’inizio: Domenica 15 dicembre, Parma, ore 15:00, stadio Tardini                        http://www.blogcagliaricalcio1920.net/

Davide Zedda

Contatti

redazione@cagliariquotidiano.net
redazione@cagliariquotidiano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK