Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Quanto conta una diagnosi precoce e come ottenerla

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Quando si parla di salute è importante che ognuno prenda le proprie precauzioni per far sì di prendersene cura al meglio. Questa, infatti, è un bene prezioso, il più prezioso probabilmente, ma anche fra i più delicati e complessi. Tutti prima o poi si trovano a dover gestire qualche acciacco e anche se molte volte si tratta di cose di poca importanza, purtroppo non è sempre così. Questo, tuttavia, non significa che bisogna rassegnarsi, anzi è proprio il momento in cui bisogna sfoderare le unghie e tirare fuori le proprie armi migliori. La prima ad entrare in campo è la medicina e lo fa a partire dalla diagnosi.

La diagnosi, a volte vista come fattore complementare di uno stato patologico, ha invece un ruolo importantissimo. In molti casi una buona diagnosi fatta precocemente può ridurre al minimo l’iter di guarigione e previene le complicazioni. Se le persone sapessero quanto stress, fastidi, tempo potrebbero risparmiarsi con una diagnosi precoce sicuramente le darebbero molta più importanza: prendendo appuntamento appena possibile senza continuare a rimandare, allungando la strada per avere diagnosi di maggiore qualità, spendendo qualcosa in più (poche decine di euro in realtà) per anticipare i tempi con una visita privata anziché attendere mesi di attesa.

Quanto conta una diagnosi precoce

La diagnosi precoce permette di identificare a partire da sintomi e segni che il paziente manifesta, una determinata condizione patologica. Essa ha un ruolo chiave fondamentale soprattutto quando si tratta di una malattia con decorso veloce, perché può dare la possibilità di prevenire (a volte) l’insorgenza delle sue manifestazioni più gravi o irreversibili.

Un esempio generico diffuso di questi casi è rappresentato dalla diagnosi dei tumori, che viene fatta in diverso modo in base alla posizione. In tutti i casi, dal momento che il cancro è un male che dal luogo dove si trova può presto passare al sangue e diffondersi ad altri organi, identificarlo vuol dire isolarlo e combatterlo prima che questo accada. Anche se il cancro è uno dei casi più significativi, vista la sua gravità, questo vale anche per tante altre condizioni patologiche.

Com’è possibile ottenere una diagnosi precoce?

A fare la grande differenza in termini di diagnosi sono sicuramente il centro di diagnostica per immagini, per risonanza, di radiologia a cui si sceglie di affidarsi e di conseguenza il medico che fa la visita. Un esempio di spicco in questo settore è rappresentato sicuramente dallo studio radiologico Dimaraggi.

Questo non è solo uno studio radiologico a Cagliari, ma offre anche servizi come la risonanza magnetica privata e convenzionata per Cagliari e la Sardegna in generale, ecografia convenzionata e in libera professione. Questo centro, che ha come obiettivo l’offrire le migliori tecniche diagnostiche innovative e ottimi servizi senza liste di attesa propone anche visite per risonanza aperta, eco addome superiore, radiografie colonna vertebrale.

Ogni esame proposto da questa clinica d’eccellenza viene fatto sia in convenzione che privatamente, così da consentire a chi desidera una diagnosi di alta qualità senza liste di attesa, di averla. I costi sono, come di consueto, un po’ maggiorati rispetto al pagamento del ticket, ma più convenienti di qualunque altro polo che propone esami privati.

Contatti

redazione@cagliariquotidiano.net
redazione@cagliariquotidiano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK